Alieni a Crema e Twizel: Fantascienza e Diversità

Fin dalle origini la fantascienza ha sempre guardato con interesse al tema del diverso, dell’altro e dell’emarginato, rappresentati dal mostro, dall’alieno, dal mutante, dall’androide, ma anche da chi, non allineato con gli schemi di una società distopica, è destinato a scardinarli. Un viaggio tra romanzi e cinema in compagnia degli autori di fantascienza Francesca Caldiani (autrice della saga Twizel) e Lorenzo Sartori (autore di Alieni a Crema)

Marco Viani dialoga con gli autori Domenica 24 Marzo alle ore 17.

Annunci

Cosa resta di male

Sabato 23 marzo 2019 – ore 17.30
presso la Libreria del Convegno (Cremona)
Presentazione del romanzo “Cosa resta di Male” di Gianmarco Soldi, edito da Rizzoli.
Presenta e modera l’incontro Paolo Bonini.

Trama:
È un torrido pomeriggio d’agosto, il sole picchia sulla pianura Padana seccando l’erba e il granturco. Amato è nascosto in macchina con la cuginetta Gioia, che ha appena schiacciato una lucertola sotto la scarpa. «Ora devi fare una cosa» gli dice, «altrimenti schiaccerò anche te. Devi baciarmi i piedi, come a una principessa.»Amato è ancora un bambino, eppure una scintilla buia gli si accende dentro. Desiderio, vergogna, paura: sentimenti che non sa come gestire né con chi condividere. Finché nella sua vita non arriva Malena, detta Male, una ragazzina con la pelle di luna e l’oscurità in fondo agli occhi. Capelli neri, felpa nera, scarpe nere. Ad Amato basta uno sguardo per capire che da quel momento non sarà più solo: gli amici, la musica, la nebbia malinconica del cielo di Cremona, tutto resta sullo sfondo per fare spazio a questo nuovo mondo a due. Lui e Male si scoprono, si ascoltano, si riconoscono l’uno nell’altra togliendosi ogni giorno un pezzo di corazza mentre la loro affinità si trasforma, col tempo, in una tenera e feroce educazione sentimentale. Con questo sorprendente romanzo d’esordio, Gianmarco Soldi racconta la storia di una passione giovane ma potentissima, nata in una provincia senza orizzonti e senza certezze in cui l’amore e il desiderio sono l’unico futuro davvero possibile.

Liberati della brava bambina. Otto storie per rifiorire

Cosa significa essere donna? Non alzare la voce, non ribellarsi. Obbedire al padre, al marito, alla società. Significa calma e sottomissione. Dover essere una brava bambina, poi una brava moglie e una brava madre. Eppure per qualcuna tutto questo non basta. Attraverso otto storie che spaziano dal mito alla contemporaneità, gli autori raccontano l’altra faccia della luna: e cioè come fin dagli albori dell’umanità, in saghe, leggende ed epopee letterarie, i modelli di donne forti sono sempre stati ridotti al silenzio. Ma dal nuovo racconto delle storie di Era, Medea, Daenerys, Morgana e le altre, se ci si pongono le domande giuste, possono risultare modi diversi di vivere se stesse e la propria femminilità, di leggere i meccanismi che circondano e intrappolano. Con la guida della filosofia, che ci aiuta a domandarci il significato delle cose e ci indica un comportamento nel mondo, questi ritratti femminili insegnano come trasformare le gabbie in chiavi e volgere le difficoltà in opportunità. Solo così ci si potrà finalmente permettere di esistere, e non aver paura di fiorire. Fare filosofia aiuta a piazzare punti interrogativi alla fine delle parole, come fossero esplosivi. Non più “donna”, ma “donna?”, non più “si fa così”, ma “si fa così?”. Non più “è sempre stato così”, ma “è sempre stato così?”. In questo modo ogni preconcetto esplode, e si aprono passaggi segreti impensabili e altrimenti invisibili.

Giovedì 21 Marzo alle 18:30 Ilaria Spotti dialoga con Maura Gancitano

Il té delle Cinque: Andrea Cisi (ospite) / Marco Missiroli

Arci Cremona
Libreria del Convegno
PETER’S TeaHouse Cremona

IL TÈ DELLE CINQUE
Una domenica al mese tra pagine e tazze fumanti

Andrea Cisi • un libro a scelta (sarà presente l’autore)
Marco Missiroli • Fedeltà

domenica 17 marzo 2019 • ore 17:00
Libreria del Convegno
Corso Campi, 72 • Cremona
__________________________________________

Una domenica al mese ci troviamo in compagnia di ottimo tè e decidiamo insieme quali letture accompagneranno gli incontri successivi. Siete tutte e tutti benvenuti e non dimenticate di portare la vostra tazza preferita!
Per informazioni potete telefonare alla Libreria del Convegno (0372 32234).
Vi aspettiamo!

Cinquanta sfumature di oro bianco

Sabato 16 Marzo alle ore 17:30 incontro con Matteo Bogazzi, autore di Cinquanta sfumature di oro bianco.

Il marmo di Carrara, esportato in ogni angolo del globo, è ambito, agognato da avidi mercanti e ricchi oligarchi. Ma nonostante l’“oro bianco”, Carrara è uno dei comuni più indebitati della penisola. I suoi abitanti digrignano i denti, protestano, discutono degli scandali e denunciano i governanti, cercando soluzioni virtuose di fronte allo sfacelo economico, ambientale e culturale in atto. Ci vorrà una funesta alluvione per innescare la scintilla della rivolta: le responsabilità delle istituzioni locali sono schiaccianti, così migliaia di cittadini assediano l’edificio comunale, luogo simbolo del potere, dando vita a un’azione dal basso fatta di presidi, marce, trattative politiche e sgomberi. Un’esperienza, ispirata a vicende realmente accadute, sinonimo del risveglio della coscienza civile e sociale di tante persone.

Together forever

Un’amicizia splendida come quella tra una ragazzina e il suo cavallo si trasforma in una fantastica avventura. Laura è un’adolescente come tante, vive con la mamma, il papà e il fratello Filippo con il quale condivide la passione per i cavalli. Un giorno s’imbatte in un cavallo incastrato in una rete che porta anche i segni di maltrattamenti. Da quell’incontro nasce un rapporto particolare tra lei e Moonlight, il magnifico Paint Horse. Laura scopre di avere un feeling intenso con quel cavallo, che grazie a lei supera il suo trauma e la paura per gli uomini. Con l’aiuto dei genitori, di un amico speciale e di tanta tenacia, la giovane protagonista intraprende un’avventura per ridare a Moonlight giustizia e tranquillità.

Venerdì 15 Marzo alle ore 17:30 dialogherà con l’autrice Angelo Garioni.

Sette pagine

Ma guarda tu che cosa ti dico;
sarebbe molto meglio per te
che te ne andassi
prima di incontrarmi

chiude così Piero Ciampi ne L’incontro (album Dentro e fuori, 1975);
intanto, vent’anni prima, James Stewart bloccato dal gesso alla gamba spia i vicini col teleobiettivo ne La finestra sul cortile.
Oggi gli autori e gli illustratori che hanno scritto e disegnato per questo numero di settepagine hanno interpretato a loro modo il tema #dentroefuori, trovando punti di vista diversi e originali.
Il punto di vista decide cosa è dentro e cosa è fuori; cambiando la posizione dell’occhio, dentro e fuori si invertono, rendendo ogni luogo insieme interno e esterno, se stesso e il suo opposto.
Non è tanto ciò che sta dentro o ciò che sta fuori a interessarci, ma ciò che sta al centro: l’occhio.
Camera fissa o camera a mano, è l’occhio a determinare l’ampiezza del campo d’azione che genera la storia e a decidere come raccontarla, cosa lasciare fuori, per spostarsi dalla sua posizione più comoda e generare un’ottica nuova.
A osservare dietro al buco della serratura di settepagine c’è lo studio editoriale settepiani e la sua redazione, capitanata da Elena Zuccaccia e Costanza Lindi.

All’incontro saran presenti Elena Zuccaccia, Costanza Lindi
i poeti, Elia Gonella, Carlo Tosetti, Massimiliano Boschini e l’illustratore, Francesco Rubis.

Domenica 10 Marzo alle ore 17

Il futurismo secondo Guido Andrea Pautasso

Domenica 24 Febbraio alle ore 17 Guido Andrea Pautasso parlerà di Futurismo ripercorrendone la storia, gli stili e l’evoluzione, passando attraverso gli aspetti da lui delineati nelle tre pubblicazioni ABSCONDITA.
“Cucina futurista”
“La moda. Eleganza e seduzione”
“Erotismo futurista”

L’evento è organizzato in collaborazione con Alessandro Zontini e l’Associazione Culturale Scintille di Silvia Locatelli.