Uomini, maiali e porci

Giovedì 20 Dicembre 2018 alle ore 21: 30 presso l’Antica Osteria del Fico (via Guido Grandi 12, Cremona) il prof. Riccardo Groppali presenterà il suo ultimo libro Uomini, maiali e porci. Storia d’un rapporto controverso, edito da Cremonalibri.

Il tè delle cinque – Niente di nuovo sul fronte occidentale / Un anno sull’altopiano

Arci Cremona
Libreria del Convegno
PETER’S TeaHouse Cremona

IL TÈ DELLE CINQUE
Una domenica al mese tra pagine e tazze fumanti

Erich Maria Remarque • Niente di nuovo sul fronte occidentale
Emilio Lussu • Un anno sull’Altipiano

domenica 16 dicembre 2018 • ore 17:00
Libreria del Convegno
Corso Campi, 72 • Cremona
__________________________________________

Una domenica al mese ci troviamo in compagnia di ottimo tè e decidiamo insieme quali letture accompagneranno gli incontri successivi. Siete tutte e tutti benvenuti e non dimenticate di portare la vostra tazza preferita!
Per informazioni potete telefonare alla Libreria del Convegno (0372 32234).
Vi aspettiamo!

Io non sono razzista ma…

Giovedì 13 Dicembre alle ore 18, in occasione di Cambiare il mondo con le parole. Antropologia applicata e comunicazione – VI Convegno nazionale SIAA – Società Italiana Sociologia Applicata, la libreria del Convegno ospita l’incontro

Io non sono razzista ma…

Dibattito a partire da

Sull’orlo del pregiudizio. Razzismo e islamofobia in una prospettiva antropologica

Il bias della razza. Polarizzazione del pensiero, torsioni identitarie e politica dell’odio

Le radici antisemite dell’Occidente: dall’antigiudaismo alla personalità totalitaria

Ne discutono gli autori
Francesco Bachis (Università di Cagliari)
Stefania Spada (Università di Bologna)
Marta Villa (Università di Trento)

Modera Martina Giuffré (Università di Palermo)

Maria Angela Gelati e Associazione Confine al Convegno

Il 7 dicembre alle ore 17:30 l’Associazione Confine e Mariangela Gelati parlano dei libri:

Il lecca-lecca di cristallo“: l’autrice Maria Angela Gelati dialoga con Marina Grazioli;

Ritualità del silenzio. Guida per il cerimoniere funebre“: l’autrice Maria Angela Gelati dialoga con Rosa Carotti.
Maria Angela Gelati si è laureata presso il Dipartimento di Storia dell’Università di Parma nel 1996, con una tesi sui cimiteri realizzati lungo il corso del Po, per capire se il loro posizionamento fosse stato in un qualche modo condizionato dal fiume. Chiaramente uno studio di tal genere non era all’epoca di facile comprensione, per l’obbligatoria lettura in parallelo con la morte.
Da allora si occupa di ricerca e di sviluppo della tanatologia, della fondamentale presenza della morte nella vita, con la realizzazione di scritti e di saggi attinenti, grazie ai quali ha anche conseguito la qualifica di giornalista pubblicista. Ha curato la pubblicazione Ci sono cose che. Il percorso umano e professionale di fronte all’esperienza della morte e del lutto ed ho collaborato a Scritture per un addio e All’ombra dei dolenti. Guida alla ritualità commemorativa fra tradizione e modernità.
Nel 2007, insieme a Marco Pipitone, ha intrapreso un percorso impegnativo quale è il progetto culturale Il Rumore del Lutto che si rinnova ogni anno proponendo, nei giorni della commemorazione dei defunti, una riflessione sulla vita e sulla morte, attraverso un collegamento tra le diverse forme di arte in luoghi diversi della città di Parma.
Nel 2015 esce per i tipi di Ugo Mursia Editore L’albero della vita.
Dare vita ad un nuovo spazio culturale, profondo e multiforme, destinato al dialogo in un ambito solitamente negato o celato è la finalità principale che l’autrice intende condividere attraverso il suo blog.