Il tempo dei lupi

Mercoledì 28 Novembre alle ore 17 presso il Museo Archeologico di San Lorenzo (via San Lorenzo 4, Cremona) ci sarà la presentazione del volume Il tempo dei lupi. Storia e luoghi di un animale favoloso. Sarà presente l’autore Riccardo Rao dell’Università degli Studi di Bergamo, introdotto da Beatrice Del Bo dell’Universtà degli Studi di Milano. Evento a cura della Società Storica Cremonese con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona.

Stato di avanzamento e lavori futuri del Corpus Domini

Martedì 26 Novembre alle ore 21 presso l’Antica Osteria del Fico, in via Guido Grandi 12 a Cremona, l’architetto Angelo Garioni parla dello stato di avanzamento e dei lavori futuri al Chiostro del Corpus Domini di Cremona. Sarà l’occasione per presentare il Calendario del Corpus Domini, il cui ricavato, come avvenuto poche settimane fa in libreria, verrà devoluto al progetto di realizzazione dei giardini “Vida” con la collaborazione degli alunni della scuola.

Lavoro sporco

Tuo padre è stato il più grosso criminale di Chicago. Ora però è a San Quintino e ha deciso di collaborare. I suoi vecchi soci sono nei guai. Vogliono vendetta. E fuori dal carcere siete rimasti solo tu e tuo fratello. Un serial killer si muove a Milano. Ha già ucciso quattro volte e non ha lasciato tracce. La polizia brancola nel buio. La quinta gola sta per essere tagliata. Qualcuno devo fermarlo. Sì, come? Poi papponi con l’Alzheimer, pugili di frontiera in un’America ancora da farsi, becchini con qualche segreto di troppo e feste infernali da cui è impossibile sfuggire. Otto maestri della crime fiction spalancano le porte della loro scrittura e celebrano il Mojo che si affaccia in ognuno di noi. Racconti di Jeffery Deaver, John Harvey, Doug Johnstone, Danny Gardner, Adam Howe, Anthony Neil Smith, Jedidiah Ayres e Willie Meikle.

Domenica 25 Novembre alle ore 17 alla libreria del Convegno.

Niente è come prima

Sabato 24 Novembre alle ore 17:30 l’autrice Anna Violi presenta il libro, Niente è come prima.

Federico è un avvocato di successo: soldi, villa, amici, un normalissimo matrimonio da sopportare, qualche avventura qua e là… vita perfetta. Cosa gli manca? Tutto. Federico si sente soffocare in questo benessere di facciata che percepisce vuoto e arido nel profondo, in quella parte vera, fatta di sentimenti, di passione, di entusiasmi, di gioia. Tutto questo spiega come mai la storia si apre in una semplice e non certo lussuosa pensione di paese, davanti al mare di Sicilia, in cui il nostro avvocato prende alloggio. Col tempo, ospiti e gestori si ritrovano a essere una grande famiglia, ricca, colorata, sfaccettata. La nuova situazione e gli eventi che seguiranno porteranno Federico a ritrovare il senso, i valori e il gusto della vita… e lei.

Il candore

Domenica 18 Novembre alle ore 17 in libreria Giovanni Peli presenterà il suo libro Il candore.

Editore, musicista e bibliotecario, oltre che scrittore, Giovanni Peli, con Il candore,
ci regala un libro che sta a metà fra linearità e ridondanze barocche di stile, che esprimono l’incontro scontro di diversi periodi storici, generazioni e personalità, che dalla loro unione, deformano il reale, regalandoci sfaccettati e variegati punti di vista della storia, narrata nel suo svolgersi dai diversi personaggi che la compongono.
Il tutto si svolge fra la Brescia rurale e cittadina.

Il tè delle cinque – Novembre 2018

Il nostro gruppo di lettura si ritroverà Domenica 18 Novembre alle ore 17 presso il Circolo Arcipelago, via Speciano 4, Cremona.

Arci Cremona
Libreria del Convegno
PETER’S TeaHouse Cremona

IL TÈ DELLE CINQUE
Una domenica al mese tra pagine e tazze fumanti

Marco Balzano • Resto qui
Lisa Halliday • Asimmetria

domenica 18 novembre 2018 • ore 17:00
Circolo Arcipelago
Via Speciano, 4 • Cremona
ingresso con tessera Arci 2018-2019
__________________________________________

Una domenica al mese ci troviamo in compagnia di ottimo tè e decidiamo insieme quali letture accompagneranno gli incontri successivi. Siete tutte e tutti benvenuti e non dimenticate di portare la vostra tazza preferita!
Per informazioni potete telefonare alla Libreria del Convegno (0372 32234).
Vi aspettiamo!

Guernica icona di pace

Giovedì 15 novembre alle ore 16.30 presso l’Aula Magna dell’Istituto Ghisleri in via Palestro 35, si terrà, nel contesto del Progetto Conoscere la Costituzione. Formare alla cittadinanza, organizzato dalla Associazione 25 Aprile, una interessante giornata di studio sul tema “Costituzione articolo 11. Guernica icona di pace”. L’art. 11 della Costituzione verrà visto alla luce del capolavoro di Picasso dipinto dal grande maestro catalano contro gli effetti devastanti della guerra, nel 1937, a seguito del bombardamento a tappeto effettuato dalla Germania nazista sul paese basco di Guernica.

Nel 1955, su commissione del mecenate e futuro Vice-Presidente degli Stati uniti Nelson Rockefeller, Picasso realizza il Cartone che servirà a riprodurre il suo capolavoro in forma di Arazzo. L’Arazzo di Guernica si trova oggi esposto all’interno della sede dell’Onu a New York.

Serena Baccaglini, storica dell’arte e curatrice di grandi mostre, sarà relatrice d’eccezione dell’evento in quanto fu proprio lei a riscoprire, dopo anni di ricerca, il Cartone nato dall’olio di Guernica.

Vittorio Cigoli sarà l’altro relatore della giornata. Professore emerito di Psicologia clinica presso l’Università Cattolica di Milano, fa parte del Comitato scientifico ed autore del saggio “Alla ricerca della speranza”, contenuto nel Catalogo della mostra Guernica icona di pace, già presentato a Cremona qualche mese fa presso la Camera di Commercio con la collaborazione della libreria del Convegno.

Cartone

Sabato 17 Novembre alle ore 17:30 DICRE, al secolo Giuseppe Dicrescenzo, presenterà la sua esposizione personale di opere realizzate interamente in cartone.

I modelli, da Mirò a Kandiskij, passando attraverso il materico di Paul Klee, danno vita a opere di una visionaria semplicità, che esprimono però al tempo stesso, la complessità dei nostri giorni, senza risparmiare, sferzanti e ironici accenti di critica sociale.

Vladimiro Elvieri incontra Witold Gombrowicz

Domenica 11 novembre, a partire dalle ore 17, l’artista Vladimiro Elvieri, terrà una conversazione, con letture di brani, dedicata all’opera letteraria di Witold Gombrowicz, uno degli scrittori più indipendenti e anticonformisti del secolo scorso, precursore dell’esistenzialismo, e illustrerà la genesi delle incisioni e dei disegni luminosi realizzati dallo stesso artista, cremonese d’adozione, liberamente ispirati ai testi e alla filosofia del maggiore scrittore polacco, su temi quali la critica della forma, l’immaturità, l’impossibilità dell’uomo, deformato dalla società e dagli altri, di esprimere se stesso. Avrete inoltre l’occasione di ammirare alcune di queste opere originali, realizzate con un particolare procedimento (disegni luminosi e graffiti), già esposte, con successo, in una mostra personale presso il Museo d’arte contemporanea di Radom, Polonia, nell’ambito del III Festival internazionale di Gombrowicz, e altre recenti incisioni. Vi aspettiamo !
Witold Gombrowicz (Maloszyce 1904 – Vence 1969). È considerato il più grande scrittore polacco del Novecento. Ha vissuto a Varsavia, e dal 1939 al 1963 in Argentina. Tornato in Europa, visse un anno a Berlino e poi a Parigi, stabilendosi infine a Vence dal 1964 con Rita Labrosse, sposata nel 1968. Autore di racconti, romanzi e testi teatrali, tra cui “Memorie del periodo della maturazione”(Bacacay) 1933; “Ferdydurke” considerato il suo capolavoro, 1938; “Trans-Atlantico”1946; “Pornografia” 1960; “Cosmo” 1965; “Diario” in due voll. 1953-1958 / 1959-1969 (la sua opera filosofica); “Testamento”, “Una giovinezza in Polonia” (ed. it. copertina di V. Elvieri) e “Kronos”, usciti postumi, rispettivamente nel 1971, 1977 e 2018; ha scritto inoltre per il teatro: “Yvona, principessa di Borgogna” 1935; “Il matrimonio” 1953, “Operetta” 1967 e altri testi. Pubblicato in Italia soprattutto da Feltrinelli, a cura di Francesco M. Cataluccio. www.witoldgombrowicz.com (sito ufficiale)
Vladimiro Elvieri, incisore, disegnatore, nato a Schio (VI) nel 1950. Risiede a Cremona dal 1979. La sua opera grafica comprende circa 650 incisioni (soprattutto puntesecche su plexiglas e intagli su forex, sperimentati dall’autore), oltre a centinaia di disegni. Ideatore e curatore della Rassegna Internazionale di Incisione di Cremona, giunta nel 2017 alla IX edizione. Ha esposto in mostre personali in Italia e all’estero (sovente in coppia con l’artista Maria Chiara Toni, compagna nell’arte e nella vita). Invitato alle più prestigiose biennali e triennali internazionali d’arte grafica, è docente in corsi di tecniche dell’incisione. Critici, filosofi e storici dell’arte hanno scritto della sua opera, presente in musei e collezioni private. I suoi lavori grafici sono in permanenza presso la Galerie Michelle Champetier, Cannes. www.mchampetier.com

Educazione dell’arte

Sabato 10 Novembre alle ore 18 presso la libreria del Convegno Salvo Pitruzzella dialoga con Caterina Gozzoli sul libro “Educazione all’arte/ arte dell’educazione”.

Il presente volume è un’indagine sui principi dell’Educazione alle Arti, che ne sottolinea l’importanza nella formazione equilibrata di individui, gruppi e comunità, in una prospettiva interdisciplinare che include pedagogia, psicologia, antropologia, neuroscienze e filosofia delle arti. Il risultato di tale indagine è un modello innovativo, sintetizzato nel paradigma CREARE, che indica l’approccio Creativo-Riflessivo-Enattivo alle Arti nella Relazione Educativa.
Salvo Pitruzzella è esperto di drammaterapia, teatro applicato e educazione alle arti e alla creatività.
È Professore di Prima Fascia di Pedagogia e Didattica dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Bari, dove insegna anche Scrittura Creativa per i bienni specialistici.
Dal 1998 dirige la Scuola Triennale di Drammaterapia presso il Centro ArtiTerapie di Lecco, centro di alta formazione specialistica che riunisce quattro scuole delle diverse Arti Terapie.