Un vortice di subumani che si arrabattano per tirare avanti e poi c’è lei, la dea, Anansa.

Una vendetta ordita ai danni della vita.

Cosimo Argentina costruisce un romanzo perfetto, dipinge un ambiente postapocalittico, la contemporaneità, il mondo in cui viviamo, in anditi e stretti vicoli di Taranto.

Una lettura denotata da un’ironia noir alquanto fosca, onirica e al contempo vivace e schizoide.

Davvero una delle migliori penne dei nostri giorni.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...